Diagnostica prenatale a San Marino: nuovi test

12/04/2019 - Fonte: Istituto per la Sicurezza Sociale - SALUTE

Analisi del Dna del feto nei primi tre mesi di gestazione

L’Unità Operativa di Ostetricia e Ginecologia dell’Istituto per la Sicurezza Sociale ha avviato da inizio anno un servizio ambizioso di diagnostica non invasiva offerto a tutte le donne in gravidanza.Si tratta di analizzare il DNA fetale identificato nel sangue materno, con un semplice prelievo. Tra Le novità introdotte, è possibile, tramite particolari software specifici, calcolare anche il rischio di alcune importanti complicanze della gravidanza, quali ad esempio la preeclampsia.La presentazione dei nuovi servizi di diagnostica è stata l’occasione anche per annunciare il convegno sullo “Screening fetale del primo trimestre” che si svolgerà sul Titano il prossimo 21 giugno.